Logo sezione Cultura Cultura

Santi patroni

Canal San Bovo: San Bartolomeo il 24 agosto

Apostolo martire nato nel I secolo a Cana, Galilea; morì verso la metà del I secolo probabilmente in Siria. La passione dell'apostolo Bartolomeo contiene molte incertezze: la storia della vita, delle opere e del martirio del santo è inframmezzata da numerosi eventi leggendari.Il vero nome dell'apostolo è Natanaele. Il nome Bartolomeo deriva probabilmente dall'aramaico «bar», figlio e «talmai», agricoltore. Bartolomeo giunse a Cristo tramite l'apostolo Filippo. Dopo la resurrezione di Cristo, Bartolomeo fu predicatore itinerante (in Armenia, India e Mesopotamia). Divenne famoso per la sua facoltà di guarire i malati e gli ossessi. Bartolomeo fu condannato alla morte Persiana: fu scorticato vivo e poi crocefisso dai pagani. La calotta cranica del martire Bartolomeo si trova dal 1238 nel duomo di San Bartolomeo, a Francoforte. Una delle usanze più note legate alla festa di San Bartolomeo é il pellegrinaggio di Alm: la domenica prima o dopo San Bartolomeo, gli abitanti della località austriaca di Alm si recano in pellegrinaggio a St. Bartholoma, sul Konigssee, nel Berchtesgaden. I primi pellegrinaggi risalgono al XV secolo e sono legati allo scioglimento di un voto perché cessasse un'epidemia di peste.

Caoria: San Giovanni Nepomuceno il 16 maggio

Nacque nel 1330 a Napomuk, in Boemia, fu consacrato sacerdote a Praga e divenne predicatore di corte del re Venceslao. La moglie del re, Giovanna di Baviera, conosciutolo, lo scelse come confessore. Il re, corrotto, sospettava che Giovanna gli fosse infedele e la tormentava spesso per conoscere ciò che esisteva solo nella sua mente. Si rivolse così a Giovanni per conoscere le confessioni della donna. Ma il santo si rifiutò di rispondere. Nonostante le minacce Giovanni si mostrò inflessibile. Tale fermezza gli costò la condanna ad essere gettato nel fiume Moldava. Sul ponte della città tra il sesto e il settimo pilastro venne gettato nella corrente. Era l'anno 1383.

Ronco: Natività di Maria l'8 settembre

Questa celebrazione, che ricalca sul Cristo le prerogative della Madre, è stata introdotta dal papa Sergio I (sec VII) nel solco della tradizione orientale. La natività della Vergine è strettamente legata alla venuta del Messia, come promessa, preparazione e frutto della salvezza. Aurora che precede il sole di giustizia, Maria preannunzia a tutto il mondo la gioia del Salvatore.

La prima chiesetta di Ronco fu edificata da Marco De Marchi nel 1763, che l’8 settembre del 1776 regalò la chiesa alla comunità. Nello stesso giorno fu benedetta e venne celebrata la prima messa. ( troviamo a ricordo, posta sulle mura esterne una lapide scritta in latino). La festa patronale ricorda questo anniversario.

Gobbera: San Gottardo il 5 maggio

Figlio di un vassallo del capitolo di S. Maurizio, Gottardo nasce nel 960 a Reichersdorf (Ritenbach) presso Niederaltaich nella diocesi di Passavia. Nella scuola capitolare locale si avvicina alle scienze umanistiche e alla teologia. Dopo diversi viaggi in Paesi lontani, tra cui l'Italia, studia nella scuola del duomo di Passavia, dove ha come insegnante il famoso maestro Liutfrido. Quando il duca Enrico II di Baviera decide di trasformare il capitolo in un monastero benedettino Gottardo diventa monaco. Risale poi al 993 l'ordinazione sacerdotale, dopo la quale diventa priore e rettore della scuola monastica e più tardi introduce una scuola di scrittura e pittura. Nel 996 viene eletto abate facendosi, anche a Tegernsee e a Hersfeld, fautore dell'ideale di Cluny. Nel 1022 viene nominato vescovo di Hildesheim. Si distingue per la sua cura pastorale, per l'attenzione nei confronti del clero e per le sue conferenze bibliche. In 15 anni consacra più di 30 chiese. Dopo una breve malattia muore il 5 maggio 1038.

Prade: Beata Vergine di Caravaggio il 26 maggio

Beata Vergine di Caravaggio (nota anche come Nostra Signora di Caravaggio, o Santa Maria del Fonte) è il titolo attribuito alla Madonna dopo la Sua apparizione nei pressi di Caravaggio, in Lombardia, il 26 maggio 1432.
Nei pressi del luogo dell'apparizione è stato eretto il santiario di Caravaggio, la cui costruzione è cominciata nel 1575 su volontà del'arcivescovo Carlo Borromeo.
La Madonna di Caravaggio è patrona dell'omonimo comune, ed inoltre è venerata in numerose altre località, sia in Italia sia all'estero, specialmente in Brasile. Proprio nello stato sudamericano, a Farroupilha nello stato del Rio Grande do Sul, si trova il più grande tempio a lei dedicato.

Zortea: Sacro Cuore di Gesù il 5 giugno

L'inizio della devozione al Sacro Cuore di Gesù si deve ad alcuni mistici tedeschi tra il 1200 e il 1300. La vera diffusione di questo culto si ebbe però nel corso del XVII secolo ad opera di Giovanni Eudes, Marcgherita Maria Alacoque e Claude La Colombière. Il culto fu al centro di numerosi dibattiti e fu trattato in tre encicliche.
La festa del Sacro Cuore si celebrò per la prima volta in Francia nel 1672, e divenne universale per tutta la Chiesa cattolica nel 1856. Numerose sono le congregazioni religiose che sono ispirate al culto del Sacro Cuore.

  • Twitter feed loading...